In moto sui sentieri del Parco  Sorpreso, si spaccia per Gev
Le vere guardie ecologiche volontarie mentre recuperano un vecchio lavatoio

In moto sui sentieri del Parco

Sorpreso, si spaccia per Gev

Solbiate con Cagno, non è il primo episodio

Si spacciano per Guardie ecologiche (Gev) per andare in moto per i sentieri del Parco Valle del Lanza.

Una segnalazione in questi termini è arrivata proprio qualche alle stesse da parte di un cittadino che, nel coro di una passeggiata, ha fermato una persona in moto nei pressi della Madonnina di Cagno, sul Monte Casnione tra Cagno e Malnate, più conosciuta come Madonna del fontanino per la presenza di un piccolo Santuario con la statua della Madonna.

L’uomo girava in moto per i sentieri del Parco e quando il cittadino gli ha fatto notare che non poteva farlo lo sconosciuto è giustificato dicendo di far parte del personale del Parco Valle Lanza e che stava effettuando il controllo dei sentieri. Poi se n’è andato in tutta fretta.

Un caso non isolato visto che nella giornata di domenica scorsa altre tre segnalazioni sono arrivate di altrettante persone in sella alle loro moto nei boschi di Malnate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA