La maestra uccisa a Stabio  Il cognato va a a processo
Nadia Arcudi con il cognato Michele Egli

La maestra uccisa a Stabio

Il cognato va a a processo

Il cadavere di Nadia Arcudi fu trovato a Rodero

Il Tribunale penale ha fissato la data del processo per l’omicidio di Nadia Arcudi, la maestra di Stabio il cui cadavere fu trovato nell’ottobre del 2016 in una scarpata a lato della strada che dal valico del Gaggiolo porta a Rodero, nel territorio di quest’ultimo comune.

In aula comparirà Michele Egli, il cognato della maestra uccisa la sera del 14 ottobre 2016. Omicidio il reato principale ipotizzato nei confronti dell’uomo, 43 anni di Coldrerio.

Il dibattimento, previsto sull’arco di tre giorni, si terrà dal 15 al 18 maggio. A presiedere la Corte delle Assise Criminali sarà il giudice Amos Pagnamenta.

All’origine del fatto di sangue ci sarebbe l’assegnazione della villetta in cui la vittima abitava con la madre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA