Ladro incastrato dallo scontrino

Partita da Olgiate l’inchiesta

Un uomo di 31 anni aveva perso la ricevuta nell’auto usata per un colpo a Piacenza

Ladro incastrato dallo scontrino Partita da Olgiate l’inchiesta
Un esperto del Ris al lavoro
(Foto di Archivio)

È stato incastrato da uno scontrino battuto a Olgiate Comasco uno dei componenti della banda con il flessibile: l’uomo dovrà rispondere davanti al tribunale di Piacenza di furto aggravato in concorso per una serie di furti messi a segno tra Lombardia, Piemonte e Veneto.

Un rumeno di 31 anni residente a Busto Arsizio, accusato del colpo messo a segno il 2 agosto del 2016 all’Unieuro di Piacenza. Furto aggravato in concorso con altre tre persone, che però al momento risultano essere ignote. Secondo la ricostruzione della Procura di Piacenza, il presunto responsabile di questi colpi partiva da Busto Arsizio alla volta di negozi e centri commerciali a caccia di articoli che potessero avere un certo valore.

Secondo la ricostruzione investigativa il rumeno si trovava a bordo dell’Audi nera rubata nel Lecchese il giorno prima al colpo all’Unieuro di Piacenza in via Emilia Pavese.

I dettagli su La Provincia in edicola martedì 31 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True