L’amico del ragazzo morto a Valmorea  «L’ho soccorso, ha detto “Ciao Samu”»
Lo striscione con le firme degli amici e li suo personaggio preferito

L’amico del ragazzo morto a Valmorea

«L’ho soccorso, ha detto “Ciao Samu”»

Uno striscione per l’addio a Simo Volontè, 19 anni di Lurate Caccivio

CiaoSimon Ktm, così gli amici hanno voluto salutare per l’ultima volta Simon Volontè, 19 anni di Lurate Caccvio morto dopo un’assurda caduta in moto nel piazzale del cimitero di Caversaccio. L’incidente attorno alle 23 di lunedì, il cuore dello studente ( frequentava il liceo Terragni di Olgiate Comasco) ha cessato di battere qualche ora dopo all’ospedale Sant’Anna.

Tra i primi a soccorrerlo dopo l’incidente un amico del paese, suo coetaneo: «Gli ho chiesto se sentiva qualcosa e ha mosso il braccio e mi ha detto “Ciao Samu”». Sono le parole dell’amico

«Simon in sella alla sua moto è entrato dallo stop per dirigersi verso il parcheggio del cimitero – racconta ancora l’amico – dopo alcuni metri (forse cinque) ha perso il controllo e ha sbattuto violentemente il collo contro la panchina in sasso per rimbalzare sul marciapiede, fare ancora qualche metro sempre con la moto per cadere rovinosamente a terra».

Lurate Simon Volontè con la sua moto Ktm

Lurate Simon Volontè con la sua moto Ktm

«Era uno dei migliori del nostro gruppo di amici – lo ricorda - ci vedevamo sempre, era un ragazzo simpatico, un pezzo di pane e voleva fare il doppiatore del mostriciattolo Stitch del cartone animato “Lilo & Stitch” che sapeva imitare benissimo».

I ragazzi della compagnia hanno voluto ricordare l’amico Simon il giorno dopo l’incidente con uno striscione appeso sul muro del camposanto di Caversaccio dove oltre alle firme dei suoi amici c’è scritto il nome Simon Ktm (la marca della sua moto) ed è raffigurato il mostriciattolo Stitch che gli piaceva tato imitare, oltre che sotto lo striscione hanno appoggiato per terra un mazzo di fiori. (Laura Tartaglione)


© RIPRODUZIONE RISERVATA