Limido, rapina con pistola in pizzeria   Il titolare li insegue, la moglie sviene
L’esterno della pizzeria Spongi in via IV Novembre

Limido, rapina con pistola in pizzeria

Il titolare li insegue, la moglie sviene

Irruzione di due banditi con il volto coperto sabato sera alla Spongi

Pistola in pugno hanno assaltato la pizzeria d’asporto scappando con l’incasso della giornata. Un sabato sera ad alta tensione in via IV Novembre.

Intorno alle 22.15 due banditi, con il volto coperto da sciarpa e passamontagna, hanno fatto irruzione alla pizzeria “Spongi”. Un’attività gestita da marito e moglie di origini egiziane, ormai da una vita in Italia, residenti a Cermenate. La loro giornata di lavoro è stata interrotta dalla coppia di banditi che, armati di pistola, hanno atteso che nel negozio restassero solo i due titolari per mettere a segno una rapina “lampo”.

Hanno distrutto anche il vetro della porta d’ingresso: spalancandola con irruenza hanno mandato in frantumi il vetro. Poi, con la minaccia della pistola sempre presente, hanno minacciato i piazzaioli. Il proprietario ha cercato di inseguire i ladri, la moglie è svenuta per lo spavento.

Della vicenda si stanno occupando i carabinieri della stazione di Mozzate


© RIPRODUZIONE RISERVATA