Litiga all’uscita della stazione  Ferito al volto con due coltellate
I carabinieri fuori dalla stazione di Mozzate (Foto by archivio)

Litiga all’uscita della stazione

Ferito al volto con due coltellate

Mozzate. La vittima è un marocchino di 35 anni. A colpirlo un italiano. I carabinieri sulle tracce dell’aggressore. Ci sono testimoni dell’episodio

Una lite, pare causata da futili motivi, ha finito per degenerare e alla fine è spuntato persino un coltello. Il movimentato episodio è avvenuto ieri pomeriggio attorno alle 18.15, davanti alla stazione Fnm: da una prima ricostruzione di quanto accaduto, un 35enne nordafricano, domiciliato in città, e un italiano, pare residente nelle vicinanze, avrebbero improvvisamente cominciato a discutere animatamente.

I toni si sono poi sempre più alzati e dalle parole si è purtroppo passati ai fatti: davanti agli occhi di alcuni attoniti cittadini, che si trovavano in quel momento a passare per caso nei pressi del terminal ferroviario, l’uomo di nazionalità italiana avrebbe appunto estratto un coltello, indirizzando un temibile fendente verso il viso l’immigrato, procurandogli in questo modo un taglio di circa 5 centimetri tra un orecchio e la guancia.

L’aggressore si è dato subito dopo alla fuga, i carabinieri della stazione mozzatese, cui hanno dato man forte i colleghi di Appiano Gentile, nel giro di pochissimo tempo hanno però già avviato le indagini per poterlo identificare. È stato molto rapido anche l’intervento del 118: un’ambulanza si trovava infatti già nelle vicinanze per soccorrere un uomo che aveva alzato troppo il gomito.

L’immigrato è stato portato in ospedale per essere sottoposto ad altri accertamenti medici al fine di escludere ogni rischio che possano insorgere delle complicazioni; le sue condizioni non risultano comunque essere preoccupanti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA