L’operaio morto nel cantiere a Lugano Il disegno della figlia: «Mi manchi papà»

L’operaio morto nel cantiere a Lugano
Il disegno della figlia: «Mi manchi papà»

Solbiate con Cagno Lo struggente messaggio della primogenita Carola,

Per aiutare la famiglia si mobilitano anche le mamme dell’asilo

“Mi manchi papà”, e poi “Love Dad” e ancora “Papà sei la mia vita”. Sono gli struggenti messaggi che la figlia Carola, sette anni, ha pubblicato, attraverso Facebook dedicandoli al padre Christian Peluso, l’operaio di 45 anni morto in un tragico incidente sul lavoro di lunedì mattina in un cantiere edile a Lugano.

Un disegno che ha commosso tutti dove è rappresentata anche una mongolfiera con un tre palloncini colorati di cui due a forma di cuore che Carola ha voluto dedicare al suo caro papà.

L’uomo, originario di Sannazzaro de’ Burgondi, in provincia di Pavia, da cinque anni abitava a Concagno con la compagna Oxana la figlia e il piccolo Francesco di appena 13 mesi. A Concagno si era fatto apprezzare da tutti e ora il paese sta ricambiando con una doppia mobilitazione per far sentire anche concretamente la propria vicinanza alla sua famiglia.

Intanto continuano in paese le iniziative di solidarietà nei confronti della famiglia.

«Le mamme dell’asilo hanno deciso di dare un contributo economico – spiega commossa Corinna Invernizzi, mamma e consigliere dello stesso asilo – faremo anche una piccola donazione prelevando dalla cassa dei genitori che usiamo per il sostegno alla scuola. Conoscevo Christian per le iniziative dell’asilo: solitamente dopo l’asilo tra genitori ci si trova al Centro civico a Concagno e a volte c’era anche lui. Un papà che adorava i suoi figli e che li guardava con gli occhi dell’amore». (Laura Tartaglione)


© RIPRODUZIONE RISERVATA