Lurate, macelleria sul torrente  Ora è caccia aperta ai responsabili

Lurate, macelleria sul torrente

Ora è caccia aperta ai responsabili

Nel tratto del ponte di via Varesina ritrovati resti di alcuni animali. Il sindaco Anna Gargano: «Li hanno notati alcuni cittadini che ci hanno avvisato»

Misteriosa macelleria lungo il torrente Lura. È giallo sul ritrovamento di visceri di animali nelle acque del torrente, dopo il ponte in via Varesina a Lurate Caccivio. Rinvenimento segnalato anche ai carabinieri.

Le viscere erano visibili dalla strada parallela al Lura, che parte da via Varesina – semaforo pedonale – e arriva in via Casale tramite il percorso pedonale lungo via Mascagni. Interiora presumibilmente di pecora. A filo d’acqua affiorava oltre una decina di pezzi e, ognuno, di circa 25-30 centimetri. Un colpo d’occhio decisamente macabro che ha attirato l’attenzione di chi abita in zona, o la frequenta.

Episodio segnalato nel tardo pomeriggio di martedì ai carabinieri e al sindaco, Anna Gargano, che ieri mattina ha effettuato un sopralluogo per cercare di ricostruire il fatto e chiarirlo per quanto possibile, parlando con i residenti e i testimoni del ributtante ritrovamento. Presente anche la polizia locale.

TUTTI I DETTAGLI SUL GIORNALE IN EDICOLA GIOVEDI’ 20 FEBBRAIO


© RIPRODUZIONE RISERVATA