Missionario morto, è lutto cittadino  Oltrona si ferma per l’ultimo saluto
Un’immagine del disastro ferroviario in Camerun: oltre 200 vittime

Missionario morto, è lutto cittadino

Oltrona si ferma per l’ultimo saluto

Per la prima volta in paese bandiere a mezz’asta per ricordare padre Carlo Girola. Il religioso era tra le oltre duecento vittime dell’incidente ferroviario avvenuto in Camerun

Lutto cittadino, in segno di cordoglio, nel giorno dei funerali di padre Carlo Girola, il missionario saveriano – 68 anni, di origine oltronese – deceduto nel disastro ferroviario di venerdì in Camerun, dove prestava la sua opera missionaria. L’incidente ha causato oltre duecento vittime.

L’ha proclamato l’amministrazione comunale, come forma di sentita partecipazione al dolore dei familiari e della comunità per la tragica perdita di un oltronese speciale.

Stasera - alle 20.30 in chiesa parrocchiale - si svolgerà una celebrazione religiosa, in concomitanza con i funerali in Camerun, dove il sacerdote sarà tumulato, per sua espressa volontà.

Per l’intera giornata di oggi, in municipio, le bandiere saranno esposte a mezz’asta e listate a lutto. Il segno di cordoglio di un’intera comunità, profondamente toccata e scossa dalla perdita di un sacerdote molto benvoluto non soltanto dalla comunità parrocchiale, ma anche da quella civile nel suo complesso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA