Trovata senza vita    la donna dispersa in Africa
Eleonora Contin con il marito Matteo Gobbi

Trovata senza vita

la donna dispersa in Africa

La tragedia - Eleonora Contin, 34 anni, di Chiavenna è stata trascinata via dalla corrente mentre faceva immersioni in Mozambico con il marito originario di Appiano

«Il corpo di Eleonora è stato ritrovato. Rispettate il dolore della famiglia e non fate ulteriori domande. I soldi raccolti per la sua ricerca saranno usati per opere di bene». La Banda Verdi di Milano, di cui la donna dispersa in Mozambico faceva parte, ha pubblicato sul suo profilo facebook il post con il quale viene annunciata la notizia che tutti temevano e nessuno avrebbe voluto ricevere.

Eleonora Contin, trentaquattrenne chiavennasca residente a Milano, è stata trovata morta. La donna era scomparsa nelle acque della località di Inharrime, nel sud del Mozambico, durante un’immersione subacquea con il marito Matteo Gobbi, originario di Appiano Gentile. Era stata sorpresa da una corrente che l’aveva trascinata via e non era più riemersa.

I due, in vacanza, erano usciti al mattino con un gruppo della struttura alberghiera Zavora Lodge per un’immersione lungo la barriera corallina. Non si sa ancora di preciso cosa sia successo, ma Eleonora non ha fatto ritorno all’imbarcazione del gruppo. Immediatamente da Zavora Lodge era scattato l’allarme ed erano partiti i soccorsi, utilizzando le imbarcazioni presenti sul luogo, ski-boats soprattutto.

“Let’s bring Eleonora home”, riportiamo a casa Eleonora era il motto della campagna fondi organizzata dagli amici per supportare le operazioni di ricerca e salvataggio.

La campagna di crowfunding era stata lanciata lunedì attraverso il portale “Gofundme” con il seguente messaggio: «Il tempo è essenziale, 72 ore già passate. Eleonora ha fatto immersione con il marito Matteo Gobbi alle 9 del 25 agosto. Eleonora ha raggiunto la barriera corallina e c’è stata una corrente forte. Quando i sommozzatori hanno nuotato nella corrente per raggiungere la scogliera Eleonora è scomparsa».

«Le ricerche sono iniziate immediatamente e continuano. Abbiamo bisogno di fondi per coprire il costo della ricerca che prevede l’uso di elicotteri e squadre. Per favore aprite il vostro cuore e aiutate, anche con poco. Vi ringraziamo in anticipo per il vostro contributo. Con amore dal team di ricerca di Eleonora».

In poche ore ci si è avvicinati molto all’obbiettivo posto dal crowdfunding, posto a 50 mila euro. Le ricerche hanno avuto purtroppo esiti negativi.La banda Verdi ringrazia tutti per il sostegno e esprime le condoglianze alla famiglia a nome del presidente, dei soci e della fondazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA