Mozzate, il racconto del barista  «Ha sparato, voleva uccidermi»
La vetrina del bar trapassata da un proiettile

Mozzate, il racconto del barista

«Ha sparato, voleva uccidermi»

Drammatici momenti al bar Sentiero Goloso

«Mi ha puntato la pistola al petto e ha sparato due volte, ma l’arma ha fatto solo clack. Poi ha mirato alla testa e stavolta la pistola ha sparato, ma ho fatto in tempo a spostarmi. Infine mi ha inseguito e ha sparato ancora due volte senza colpirmi. Voleva uccidermi, sono vivo per miracolo».

Sembra la scena di thriller made in Hollywood e invece è il racconto della notte di follia al bar rosticceria “Sentiero Goloso” di via Varese.

Lo sparatore è stato poi arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio.

Leggi l’intervista suo quotidiano in edicola lunedì 26 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA