Muletto lo travolge in cantiere a Madrid
Artigiano di Rovellasca muore a 51 anni

L’infortunio è costato la vita a Maurizio Citati, lascia moglie e figlio di 15 anni. Il dolore del fratello Giuseppe: «Era in Spagna per lavoro, assurdo quello che è successo»

Muletto lo travolge in cantiere a Madrid Artigiano di Rovellasca muore a 51 anni
Il calcio e l’Ardor Lazzate, due grandi passioni di Maurizio Citati. La società sportiva lo ha ricordato così

Incredulità e sgomento in paese per il tragico incidente sul lavoro in cui ha perso la vita Maurizio Citati, 51 anni, che si trovava da lunedì in Spagna a Madrid, assieme al fratello Roberto, per portare a termine alcuni lavori edili e di lattoneria per conto di un’azienda che ha sede in Svizzera.

Da una prima ricostruzione di quanto accaduto, nel drammatico incidente, avvenuto nella giornata di venerdì, l’uomo è stato schiacciato da un muletto. Il cantiere dove è avvenuta la tragedia è stato posto sotto sequestro da parte della magistratura; da quel che risulta è stata disposta l’autopsia per accertare le cause del decesso

Maurizio Citati lascia la moglie, Silvia Galli (conosciuta nella zona per essersi impegnata anche a gestire una scuola di ballo) e il figlio Nicolò, di 15 anni. Trasferitosi a Lazzate con la famiglia, era originario della zona della frazione Manera, la sua passione era sempre stata il calcio, da giovane aveva giocato anche per la “Victor Bianchi” che nel corso del tempo si è fuso con lo Sport Club. Aveva poi saputo trasmettere la voglia di impegnarsi nello sport al figlio 15enne, che milita nell’Ardor Lazzate, dove il padre faceva parte da tempo del consiglio direttivo della società.

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 22 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}