Musica alta e moto in centro di notte  I residenti di Uggiate: «Non se ne può più»
I problemi di rumori serali provocati da ragazzi si registrano in centro a Uggiate a in altri tre paesi

Musica alta e moto in centro di notte

I residenti di Uggiate: «Non se ne può più»

Proteste dei cittadini che riguardano anche altri Comuni della fascia di confine - Il vicesindaco Brienza: «La Polizia locale due sere a settimana controlla e ci sono risultati»

Notti agitate nelle Terre di Frontiera e nei quattro paesi di confine, Bizzarone, Faloppio, Ronago, Uggiate Trevano, le proteste dei residenti sono ancora più fragorose. Schiamazzi, urla, musica da discoteca, ferraglia smossa, motorini e motori da marmitta taroccata e c’è chi ormai chiede “pene esemplari” o invoca secchiate d’acqua sui responsabili, attinti con i termini più dispregiativi esistenti. La salute pubblica è a rischio, per la perdita di sonno e l’esasperazione.

«Due notti la settimana, i nostri agenti sono in servizio e i risultati ci sono. Avessimo più uomini e più risorse, potremmo intensificare i servizi », dichiara Davide Brienza, vicesindaco di Ronago ed assessore alla sicurezza dell’Unione dei Comuni Terre di Frontiera.

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 14 settembre



© RIPRODUZIONE RISERVATA