Nell’ambulatorio 34 gradi  Malori e proteste a Olgiate
Nuova sede poliambulatorio olgiate

Nell’ambulatorio 34 gradi

Malori e proteste a Olgiate

Tre anziani e un bambino sono svenuti per il caldo

Poliambulatorio rovente, temperatura sopra i trenta gradi. Malori tra operatori e pazienti. La denuncia del coordinatore della Rsu dell’Azienda ospedaliera Sant’Anna, Massimo Coppia alla luce del sopralluogo effettuato ieri mattina al poliambulatorio in piazza Italia.

«Pur essendo andato verso le 9 e in una giornata in cui il clima all’esterno era accettabile, complice una giornata velata, c’era una temperatura media interna di 31-32 gradi, con punte di 34 nella saletta dove si fanno le visite e le ecografie – racconta Coppia – Erano presenti circa 25-30 persone, visibilmente accaldate e alcune sudate, che sventolavano le ricette che avevano in mano per sentire un po’ d’aria».

Dall’Azienda ospedaliera Sant’Anna ribadiscono che: «Tre settimane fa erano state applicate pellicole ai vetri per abbassare la temperatura di 4-5 gradi e già c’era un ventilante per l’area radiologica-dentista e la zona antistante alla sala d’attesa. Sono in via di conclusione i lavori d’installazione di un chiller per l’aria condizionata per tutto il poliambulatorio, che abbasserà la temperatura di sette gradi .

Per lunedì è stata convocata una riunione per rivalutare la situazione di tutti i poliambulatori collocati sul territorio provinciale, alla quale interverranno tutti i settori aziendali competenti per materia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA