Nuovo oratorio, sfida per Olgiate  «Oltre ai soldi serve la volontà»
Anche il Teatro Aurora fa parte del complesso dell'oratorio da abbattere e ricostruire (Foto by Manuela Clerici)

Nuovo oratorio, sfida per Olgiate

«Oltre ai soldi serve la volontà»

Il messaggio di don Orsi, responsabile della pastorale giovanile, in vista del progetto.ò In ballo c’è anche il recupero del teatro: «Deve essere un impegno condiviso dalla comunità»

Nuovo oratorio, un progetto della comunità: sfida nella sfida sulla strada per dotare Olgiate di un oratorio moderno, sicuro e funzionale. Opera ambiziosa non soltanto per il notevole impegno finanziario che comporta, ma soprattutto per il coinvolgimento attivo della città in questo progetto.

La vetustà delle attuali strutture rende necessaria una ristrutturazione globale di spazi esterni e interni. Motivo per cui da tempo la parrocchia sta lavorando a un progetto, da attuare in più lotti (tre), che possa rispondere alle esigenze presenti e future. Al momento è stato predisposto un progetto di massima che prevede l’abbattimento di tutte le strutture esistenti e la ricostruzione di un nuovo complesso, con un investimento di circa due milioni e mezzo di euro, demolizioni comprese.

Tempi ancora incerti. «Per ora non si possono indicare dei tempi di avvio – dichiara il prevosto don Marco Folladori – Siamo ancora in progettazione».

Serve un segnale forte da parte della comunità. «Al di là del fondamentale aiuto economico, ci vuole un interesse della società civile, della comunità intera per un luogo educativo che io penso sia una risorsa e una struttura valida per il territorio – sostiene il vicario don Francesco Orsi, responsabile della pastorale giovanile - L’ho detto anche durante l’omelia di domenica, bisogna volerlo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA