Olgiate, chiude la palestra
Spazio alla cittadelladella Sanità

Costi troppo alti per il fitness in piazza Italia. Arriveranno gli uffici che sono in Villa Peduzzi.Il poliambulatorio potrà fornire nuovi servizi trasformandosi in “Casa di Comunità”

Olgiate, chiude la palestra Spazio alla cittadelladella Sanità
porzione del complesso di piazza italia destinato a ospitare il futuro polo sanitario. I due piani attualmente occupati dal poliambulatorio e dalla palestra Fit Easy

La palestra Fit Easy chiude a fine luglio, riprende quota il progetto della cittadella sanitaria in piazza Italia a Olgiate.

L’effetto combinato della pandemia e delle onerose spese condominiali hanno portato alla decisione di chiudere l’attività attualmente operativa nello spazio di proprietà del Comune al piano superiore del poliambulatorio di Asst Lariana.

Spazio strategico per dare concretezza all’idea, già accarezzata al tempo del sindaco Maria Rita Livio , di trasferire al secondo piano della palazzina in piazza Italia le attività territoriali dell’Asst Lariana insediate in villa Peduzzi.

C’è un’ampia superficie disponibile (800 metri quadrati) per dare un’adeguata collocazione agli uffici dell’Asst Lariana e liberare villa Peduzzi, rendendola così di nuovo fruibile in tutto o in buona parte alla cittadinanza.

La nuova sede dell’ex Asl avrebbe una posizione più centrale dell’attuale e funzionale al progetto della Casa di comunità.

«A fronte della conferma della chiusura a Olgiate della palestra Fit Easy, abbiamo già cominciato a ragionare con Asst Lariana sulla possibilità che gli uffici oggi in villa Peduzzi vengano trasferiti e potenziati all’interno di una struttura unica in piazza Italia – spiega il sindaco Simone Moretti – Lo spazio al secondo piano, di proprietà comunale, è speculare a quello sottostante del poliambulatorio».

Si può ricreare uno spazio “gemello” e quindi trasformare la palazzina in piazza Italia in un polo sanitario.

Al primopiano il poliambulatorio con servizi potenziati, perché ci sono spazi ancora sfruttabili. Al secondo piano la sede territoriale delle attività di Asst Lariana. Al terzo piano gli infermieri di famiglia. Sarebbe una gran bella Casa di comunità davvero centrale e ben servita».

Nelle vicinanze ci sono la farmacia comunale e l’Sos con doppia postazione della guardia medica. «Essendo stata individuata l Olgiate come sede di una Casa di comunità, da mesi si stava già lavorando con Asst Lariana sull’ipotesi di due complessi – aggiunge Moretti - Adesso che c’è la certezza che si libera il piano sopra il poliambulatorio, si apre uno scenario interessante che prevede di concentrare tutto in un unico complesso. Con questa opportunità concreta, è ovvio che si tari il progetto su una riqualificazione di versa. Asst Lariana l’esaminerà e penso che possa valutarla positivamente».Si torna al progetto iniziale della cittadella sanitaria in piazza Italia. «Avendo la fortuna di essere stati individuati dalla Regione come Casa della comunità, questa è l’occasione giusta per concretizzare il progetto cittadella della salute. Riportiamo Olgiate al centro dell’Olgiatese anche dal punto di vista sanitario –conclude Moretti - Avere uno spazio in più in piazza Italia, dove poter concentrare i servizi di una Casa di comunità, potrebbe portare dei vantaggi anche al complesso piazza Italia. In futuro chi verrà dopo di noi valuterà come utilizzare villa Peduzzi nell’ipotesi tornasse libera».

Manuela Clerici

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}