Olgiate, i furbetti della svolta vietata    «Provocano incidenti»
Un’Audi esce dal parcheggio e si immette sulla Lomazzo-Bizzarone tagliando la strada a un’altra auto

Olgiate, i furbetti della svolta vietata

«Provocano incidenti»

La manovra vietata in uscita dal parcheggio sulla strada provinciale

Svolta a sinistra pericolosa sulla provinciale Lomazzo-Bizzarone, in uscita dal nuovo market di prodotti biologici. Svolta vietata a rigor di Codice della strada, ma i “furbetti” non mancano e si rischiano incidenti. Come quello occorso qualche giorno fa all’ex consigliere comunale di Beregazzo con Figliaro,Giovanni Corvi.

«Ero in auto con mia figlia, guidava lei – spiega Corvi – Provenendo da Faloppio, siamo entrati nella rotonda per dirigerci verso il Bennet. Dal parcheggio del nuovo centro “Tutto bio” è uscita un’auto che, anziché andare a destra, ha svoltato a sinistra e attraversato la Provinciale. Per fortuna guidava mia figlia che, con prontezza di riflessi, ha fatto in tempo a frenare e a evitare lo scontro. L’auto che ci seguiva, però, non è riuscita a frenare per tempo e ci ha tamponato».

«Ho già sentito almeno due o tre conoscenti che si sono trovati nella stessa situazione e per poco non sono rimasti coinvolti in un incidente – aggiunge Corvi – È un problema che va risolto. L’entrata va bene, mentre risulta problematica l’uscita sulla Lomazzo-Bizzarone. Mi sono rivolto anche al Comune per cercare di capire chi abbia autorizzato una simile uscita, senza prima metterla in sicurezza. Andrebbe messo un cartello di obbligo di svolta a destra o uno sbarramento fisico, tipo new jersey come quelli posati poco più avanti, per evitare che si svolti a sinistra. Un’alternativa potrebbe essere l’uscita dal parcheggio del Brico, che è confinante, naturalmente previo accordo con la proprietà».

Basta soffermarsi un po’ di tempo a osservare le auto in uscita dal nuovo centro bio per rendersi conto di quanti, nonostante la striscia continua, svoltino a sinistra e attraversino la Provinciale. Manovra vietata, sanzionabile con 41 euro e la decurtazione di due punti della patente. Tuttavia non sono pochi coloro che rischiano una multa, pur di non allungare la strada.

In media, in un’ora, una decina di automobilisti gira a sinistra, anziché a destra. Per tornare indietro in modo regolare, si dovrebbe raggiungere la rotonda di via Milano e poi ridiscendere verso Olgiate. Si tratta di percorrere circa due chilometri e non tutti stanno alle regole, preferendo una più comoda ma pericolosa svolta a sinistra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA