Olgiate, la sfida del sindaco  ai “leoni da tastiera”  «Fate volontariato»
Il sindaco Simone Moretti chiede maggiore solidarietà

Olgiate, la sfida del sindaco

ai “leoni da tastiera”

«Fate volontariato»

Moretti polemico con i social durante il discorso pronunciato al concerto di gala

Più socialità, meno social network, che tradotto suona come più attività verso la comunità e meno polemiche su Internet. L’appello del sindaco, Simone Moretti, contenuto nel discorso di inizio anno rivolto alla città nel corso dell’affollato “Concerto di gala” del Corpo musicale olgiatese, tenutosi l’altra sera alla palestra comunale.

Il primo cittadino non ha mancato di lanciare un monito ai “leoni da tastiera” Lo ha fatto riprendendo le parole pronunciate dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del discorso di fine anno: «Il rispetto deve arrivare anche dai social. Sono strumenti che permettono nelle migliori intenzioni di poter dialogare con tanti per esprimere le proprie idee e ascoltare, con attenzione e rispetto, quelle degli altri. Ma il più delle volte, e lo sappiamo bene noi amministratori, si trasformano nella più classica gogna mediatica, diventando strumento per denigrare, anche deformando i fatti, creare allarmi ingiustificati se non addirittura notizie false».

L’onda lunga dei social si è fatta sentire, eccome, anche a Olgiate.

«Sono strumenti che possono aprire al mondo – ha osservato Moretti – Ad esempio, tramite i social, ho avuto modo di contattare ragazzi di Olgiate che sono in Australia per capire un po’ la situazione a seguito dei devastanti incendi. Di contro, però, spesso vengono utilizzati per esasperare contenuti, toni e per veicolare mezze verità, se non vere e proprie fake. Questo è l’utilizzo che va evitato, perché non si deve mai dimenticare che bisogna avere rispetto gli uni degli altri».

Da qui un invito anche a coltivare vere relazioni interpersonali e a dedicarsi al volontariato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA