Olgiate, l’ex inceneritore   ferma la variante
L’ultima versione del tracciato della variante alla Briantea

Olgiate, l’ex inceneritore

ferma la variante

L’Anas ha chiesto di rimuovere i rifiuti sepolti negli anni Settanta, ma servono due milioni di euro

La variante alla statale Briantea inciampa sul forno inceneritore. Il tracciato passa alle spalle dei Fossi di Rongio. I carotaggi effettuati l’anno scorso hanno evidenziato la presenza di inerti e immondizia, materiale che va rimosso e smaltito in appositi siti con un costo non inferiore a due milioni di euro.

Anas, come vincolo per procedere, ha chiesto di ripulire quel terreno prima che parta il cantiere. Nel mese di giugno inizieranno le procedure per la gara di appalto della tangenziale, ma tutto è condizionato dal fatto che il terreno intorno a dove passerà la strada venga “bonificato”.

Non ci sono margini: o si pulisce, o la variante non partirà.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola sabato 30 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA