Olgiate, niente pattuglie serali  Il Comune pensa ai vigilantes
Controlli notturni della polizia locale olgiatese

Olgiate, niente pattuglie serali

Il Comune pensa ai vigilantes

In attesa dell’arrivo di un agente a ottobre il sindaco valuta la proposta del consigliere Bernasconi di utilizzare fino ad allora la sorveglianza dei metronotte

Vigilanza privata su obiettivi comunali sensibili per sopperire all’assenza dei pattugliamenti serali della polizia locale a Olgiate Comasco.

Si fa strada l’ipotesi, caldeggiata dal consigliere di minoranza Marco Bernasconi (Liberali), di ricorrere a guardie giurate per tamponare la situazione di pesante sotto organico della polizia locale, scesa da otto a sei unità dopo il recente pensionamento di un agente e il trasferimento di un altro all’Agenzia delle dogane.

Per il primo ottobre è atteso l’arrivo di un agente in mobilità da un altro Comando, ma fino ad allora la grave carenza di personale non consentirà di programmare servizi serali a cura della polizia locale. «Rilancio all’amministrazione comunale la proposta di rivolgersi a un servizio di vigilanza privata almeno per il periodo che serve per ripristinare una situazione di sostenibilità dell’organico della polizia locale» dichiara il consigliere Bernasconi.

Misura che l’amministrazione comunale non esclude. «In questa fase, sperimentare un servizio di vigilanza privata potrebbe essere una soluzione – dichiara il sindaco Simone Moretti – Vista l’oggettiva carenza dell’organico della polizia locale, è una possibilità che stiamo valutando». E conclude: «Vediamo se come tempistiche e procedure si riuscirà a farlo, anche per testarne l’efficacia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA