Olgiate: «Segnali invisibili»  Eppure le multe si vedono benissimo
La statale 342 Briantea a Olgiate Comasco

Olgiate: «Segnali invisibili»

Eppure le multe si vedono benissimo

Esiste l’obbligo di tagliare siepi e rami. Eppure nessuno interviene e le sanzioni fioccano. I casi più clamorosi lungo la Briantea e in via Repubblica

«Multe agli automobilisti, ma i cartelli stradali non si vedono». La denuncia di Alessandro Pagani che, attraverso la pagina Fb ComuneMente, segnala problematiche di ordine viabilistico. Dito puntato contro l’inosservanza del Codice della strada che prescrive l’obbligo di tagliare siepi e rami che si protendono oltre il confine stradale, in modo da evitare danneggiamenti alla strada e difficoltà di avvistamento della segnaletica od occultamento della stessa. Succede in pieno centro urbano, così come più in periferia (Baragiola, zona stazione).

Il caso più evidente è costituito dal filare di alberi lungo la statale Briantea. Indubbiamente un bel tocco di verde, peccato però che i rami di una di queste piante fin troppo rigogliosa nasconda il cartello con le indicazioni stradali, posto prima della rotonda che incrocia la provinciale. «Il cartello è completamente occultato – spiega Pagani – Se proprio non si volesse intervenire sulla pianta, basterebbe spostare il cartello davanti all’albero».

Altro punto critico in via Repubblica, la strada che da Olgiate porta a Oltrona, dove siepi ed erba sono cresciute così tanto da avvolgere e celare le indicazioni segnaletiche e debordare sulla carreggiata.

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di GIOVEDÌ 17 settembre 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA