Olgiate, vigilanza privata  contro i vandali «La paghiamo noi»
PIazza Italia imbrattata da ignoti

Olgiate, vigilanza privata

contro i vandali «La paghiamo noi»

Per Marco Bernasconi la pazienza è finita «Costa di più riparare i danni che pagare il servizio» Il sindaco: «Se si va avanti così non lo escludo»

Vigilantes contro i vandali. Per prevenire atti di inciviltà e teppismo, il consigliere di minoranza, Marco Bernasconi (Liberali), propone il ricorso a un servizio di sorveglianza privata per tenere sotto controllo piazza Italia, stabili e parchi comunali in orario notturno. Idea lanciata dopo l’imbrattamento della gradinata di piazza Italia con scritte e disegni, prontamente rimossi a cura del Comune.

«La piazza è nel mirino di bande di teppisti da troppo tempo – osserva Bernasconi – Invece di essere un luogo di aggregazione ben tenuto e controllato, è alle prese con sporcizia e vandalismi. La pazienza è finita. È il momento di dire basta, di muoversi e dimostrare di avere polso per far passare chiaro il messaggio che a Olgiate chi sbaglia viene punito».

Una soluzione ponte: «In attesa dell’autorizzazione prefettizia a installare telecamere, proporrò al sindaco di ricorrere a un servizio di vigilanza privata – aggiunge – Una quota parte di soldi potrebbe metterla il Comune. Nel caso non ci fosse questa possibilità, sono pronto ad attivarmi per promuovere in tempi molto brevi una raccolta fondi per recuperare i soldi necessari per far girare a random in orario notturno una guardia giurata per un paio di mesi, in attesa che vengano installate le sedici telecamere previste in piazza».

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 1 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA