Operaio muore dopo dieci anni di coma  Era caduto mentre lavorava in Svizzera

Operaio muore dopo dieci anni di coma

Era caduto mentre lavorava in Svizzera

Bulgarograsso: Gianluigi Clerici aveva 54 anni, i funerali domani alle 10.30 nella parrocchiale

Muore dopo dieci anni di coma. Il cuore di Gianluigi Clerici – 54 anni compiuti lo scorso maggio – ha cessato di battere ieri mattina al Vita Residence di Guanzate dopo dieci anni e quattro mesi in stato vegetativo. Aveva 44 anni quando rimase gravemente ferito, il 30 aprile del 2009, in un infortunio sul lavoro a Ponte Capriasca (Lugano). Lavorava come falegname per una ditta di Cernobbio.

«Mentre stava montando un profilo di una mansarda è caduto dalla scala, all’indietro, riportando un grave trauma cranico – spiega la sorella Ivana – Al termine dei 40 giorni in cui fu tenuto in coma farmacologico aveva dato dei segni di ripresa. Poi ha avuto un drastico calo delle difese immunitarie. Ha dapprima contratto una polmonite, poi ha avuto diversi episodi con febbre alta. Da allora era rimasto in uno stato di coma vigile, da cui non si è mai più ripreso».

Aveva un sogno: dopo la pensione, trasferirsi nella sua amata Irlanda, portando con sé l’inseparabile Moto Guzzi. Domani i funerali, alle 10.30 nella chiesa di Bulgarograsso, il suo paese di origine. Stasera, alle 20.30, la recita del rosario nella sua abitazione a Cassina Rizzardi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA