Parcometri a Olgiate, l’opposizione  «Rendono solo grazie alle multe»
Uno dei parcometri di Olgiate (Foto by Archivio)

Parcometri a Olgiate, l’opposizione

«Rendono solo grazie alle multe»

Il pagamento della sosta frutta 29mila euro, mentre dalle sanzioni ne arrivano 35mila. Il consigliere Castelli: «Siamo alla dittatura del parcheggio e tanti posti restano inutilizzati»

«Più soldi dalle multe che dai parcometri. La sosta a pagamento è un’operazione fallimentare». Il categorico giudizio del consigliere di minoranza, Igor Castelli, che provocatoriamente parla di «dittatura del parcheggio».

In otto mesi, i parcometri hanno fruttato 54.868 euro, di cui 29.837 euro spettano al Comune in virtù del contratto stipulato con il nuovo gestore privato (Istituto di vigilanza Comaer di Reggio Emilia). Nello stesso periodo sono state elevate 903 multe per un importo totale emesso di 35.823 euro, di cui 20.956 euro già riscossi.

«Il fatto che il totale delle sanzioni superi la quota d’incasso dei parcometri spettante al Comune – sostiene Castelli - è la chiara dimostrazione che, mettendo il disco orario anziché i parcometri, il Comune incasserebbe dalle multe probabilmente il doppio, se non il triplo, di quello che introita ora dai parcometri, senza però creare problemi ai cittadini».

Altri dettagli sul giornale in edicola venerdì 14 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA