Passatore arrestato a Bizzarone
Era con due donne afghane in dogana

La polizia di frontiera intercetta un’auto con targa tedesca - In cella anche le profughe: viaggiavano con dei passaporti rubati

Passatore arrestato a Bizzarone Era con due donne afghane in dogana
Il valico di Bizzarone dove il passatore è stato arrestato

Le organizzazioni europee che si occupano dei viaggi della speranza dei profughi in fuga dalle guerre si sono attrezzate in tempo record, per il trasporto di cittadini afghani in fuga dal regime talebano. Gli agenti della polizia di frontiera hanno arrestato, al valico di Bizzarone, un uomo originario dell’Afghanistan e residente in Germania accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. In auto con lui viaggiavano due donne, afghane, che - pare dietro il pagamento di una cifra pari a 20mila euro - sono state fatte arrivare in Italia prima ed erano dirette in Germania, attraverso la Svizzera.

In cella è finito Borhanuddin Moradi, 39 anni residente a Schriesheim, cittadina a sud di Francoforte. È accusato di aver prelevato le giovani afghane in Grecia, di averle portate a Bari via nave e da qui di essere partito alla volta della Germania a bordo di una Chevrolet Orlando con targa tedesca. Il tutto dietro il pagamento di una somma che, secondo i primi accertamenti da parte dei poliziotti di frontiera, ammonterebbe a 20mila euro.

Gli agenti hanno arrestato anche le due donne. L’accusa a loro carico è di falsificazione di documenti.

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 9 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True