Picchiava la madre  per avere soldi

Picchiava la madre

per avere soldi

Arrestato un ragazzo di 23 anni dai carabinieri di Mozzate

Picchiava la madre per avere i soldi. Un ragazzo di 23, di Mozzate è stato arrestato dai carabinieri di Mozzate, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Como. I reati contestati sono quelli di Maltrattamenti contro familiari, lesioni personali aggravate, estorsione e rapina.

I fatti, iniziati nel mese di marzo del 2017, riguardano una serie di atti di violenza, minacce e percosse che il giovane avrebbe commesso nei confronti della propria madre al fine di ottenere dalla stessa del denaro.

Ben cinque gli episodi di inaudita violenza contestati all’arrestato che, a causa della sua condotta, ha costretto la propria madre a vivere, per mesi, nel terrore. Il giovane è stato portato presso la Casa Circondariale del Bassone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA