Progettano un incrocio salva ciclisti  L’Europa premia due universitari
Francesca Podda, Paolo Pavan, Martina Baj e Lorenzo Pedron

Progettano un incrocio salva ciclisti

L’Europa premia due universitari

Rovello Per loro uno stage a Bruxelles e la selezione anche per una borsa di studio

La ciclabile è pericolosa, due studenti in ingegneria progettano la messa in sicurezza ottenendo anche un riconoscimento a livello europeo. E ora il Comune vuole concretizzare le soluzioni prospettate per risolvere il nodo viabilistico tra via Marchese Pagani e Ariosto.

Giovani esperti in sicurezza stradale, a livello europeo, che collaborano con il Comune ed hanno anzi già preparato un concreto progetto che l’amministrazione del sindaco Paolo Pavan vuole realizzare.

In questi giorni la studentessa rovellese Martina Baj, 23 anni (laureanda al Politecnico di Milano in ingegneria civile e infrastrutture e trasporti), assieme a Lorenzo Pedron (24 anni, anche lui studente al Politecnico) hanno incontrato in Comune il sindaco Pavan e Francesca Podda, project manager dell’agenzia European transport safety council, finanziata da società non governative, da privati e dalla commissione europea.

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 21 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA