Ragazzini scatenati sul bus  L’autista: «Mi fermo qui»
Una vista della scuola media di Uggiate Trevano (Archivio)

Ragazzini scatenati sul bus

L’autista: «Mi fermo qui»

Uggiate Trevano: ha lasciato la guida del mezzo sedendosi sul muretto

Finchè non la smettete, non ci muoviamo». E la minaccia ha funzionato

Ragazzi fin troppo scatenati e comportamenti a rischio: l’autista non ce l’ha più fatta a sopportare la situazione ed ha scelto una soluzione estrema. Ha fermato l’autobus in piazzale Europa, è sceso, s’è seduto sul muretto e ha detto: «Finchè non la smettete, restiamo qui, fermi ».

L’episodio è successo sia giovedì, sia ieri, con l’autobus di linea Asf delle 13.15 che trasporta gli alunni delle scuole medie da via Roma a Ronago, passando per via Bernasconi, zona del cimitero e il centro. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto l’autobus aveva appena lasciato la fermata di via Roma, vicina alle scuole, quando è cominciata la baraonda: grida, urla ed intemperanze sono andati avanti per un po’.

Fino alla decisione dell’autista che era al volante del mezzo. « Ho mal di testa – ha detto ai ragazzi – mi fermo e scendo». E l’ha fatto per davvero. Una lezione pratica che ha avuto successo. Visto che l’autista faceva sul serio, i ragazzini si sono dati una calmata, l’autobus s’è rimesso in moto ed è arrivato a Ronago con appena cinque – dieci minuti di ritardo.

L’articolo completo su La Provincia di sabato 21


© RIPRODUZIONE RISERVATA