Rapina fallita al farmacista  Arrestato anche il complice
I carabinieri all’esterno della Banca Popolare di Sondrio

Rapina fallita al farmacista

Arrestato anche il complice

È il fratello e sarebbe l’ideatore del colpo

Arrestato anche il complice del bandito che tentò di rapinare un dipendente della farmacia comunale.

Lo scorso 8 novembre, i carabinieri arrestarono un uomo di 44 anni, domiciliato a Turate, resosi responsabile dei reati di tentata rapina aggravata e porto di arma clandestina.

Armato di pistola calibro 45 con matricola abrasa, carica e pronta all’uso, aveva tentato di rapinare un dipendente della Farmacia Comunale intento a versare l’incasso della giornata (circa 1.700 Euro) nella cassa continua della “Banca Popolare di Sondrio”, ma il bandito era stato bloccato due cittadini di origine marocchina che, accortisi di quanto stava accadendo, erano intervenuti immobilizzandolo fino all’arrivo dei carabinieri.

Le indagini sono però continuate sino all’individuazione di colui che si ritiene essere l’ideatore del colpo e che ha materialmente partecipato anche alle fasi esecutive della rapina.

Questa mattina, pertanto, è stato tratto in arresto dagli stessi militari il fratello sessantenne del rapinatore fermato in ottobre. I carabinieri di Turate lo hanno sorpreso presso la propria abitazione e lo hanno trasferito al Bassone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA