Rapina al discount  di Mozzate  Arrestati dai carabinieri
I rapinatori all’interno del supermarket lo scorso 16 febbraio

Rapina al discount di Mozzate

Arrestati dai carabinieri

In manette questa mattina i tre italiani che avrebbero assaltato il 16 febbraio il supermarket di via Varese impossessandosi di 400 euro: uno è di Turate

I carabinieri di Mozzate questa mattina hanno arrestato, su ordinanza del Gip di Como Laura De Gregorio, i tre uomini ritenuti autori della rapina del 16 febbraio all’Md di via Varese a Mozzate. Alle 18 di quel sabato due di loro, uno dei quali armato di pistola, facevano irruzione nel market e si facevano consegnare 400 euro da una cassiera.

I due, attesi da un complice su una Polo rossa, si davano poi alla fuga. Il complice peraltro, per crearsi un alibi, prima aveva denunciato il furto di quest’auto di sua proprietà ai carabinieri di Rho. Ma dopo la visione delle videoriprese e a seguito di accurate indagini, i militari hanno identificato i tre presunti autori del colpo: si tratta di Daniel Ferraro, 23 anni, di Turate, di Paolo Caronteggi, 32 anni, senza fissa dimora, e Davide Figini, 22 anni, di Rho.

Il pubblico ministero di Como, Maria Vittoria Isella, aveva quindi richiesto l’arresto dei tre, per i quali il Gip ha emesso l’ordinanzadi custodia cautelare. Nello specifico, a Ferraro e Caronteggi l’ordinanza è stata notificata nel carcere di Busto Arsizio, dove si trovano dopo l’arresto per una rapina compiuta all’ufficio postale di Rescaldina. In quell’occasione peraltro i militari della stazione del paese del Milanese avevano scoperto una pistola simile a quella utilizzata per la rapina a Mozzate. Mentre Figini, raggiunto a casa, è stato portato dai militari al carcere milanese di San Vittore.

ALTRE IMMAGINI E DETTAGLI SULLA RAPINA SUL GIORNALE IN EDICOLA LUNEDI’ 20 MAGGIO


© RIPRODUZIONE RISERVATA