Ricoverato il vicesindaco medico  Faloppio: Aiani in terapia intensiva
Eugenio Aiani (a destra) con il sindaco Giuseppe Prestinari

Ricoverato il vicesindaco medico

Faloppio: Aiani in terapia intensiva

È Covid. Il figlio Simone: «Le sue condizioni sono stabili e non sono preoccupanti».«Un problema a un ginocchio, poi febbre leggera e respirazione difficile»

Il vicesindaco Eugenio Aiani, 65 anni, medico di base in paese e per due legislature primo cittadino, da lunedì pomeriggio è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Valduce dopo che è risultato positivo al Covid.

Le sue condizioni sono stabili e non preoccupanti spiega il figlio comunicando nel contempo ai pazienti che il padre momentaneamente è sostituito dal dottor Vladimir Bracus contattabile al numero 3278559368.

Il racconto

«Nell’ultima settimana –racconta il figlio Simone, 24 anni - mio papà ha manifestato inizialmente un problema al ginocchio per cui ha sempre lavorato nell’ambulatorio della nostra abitazione.Domenica mattina, invece, ha manifestato una situazione di malessere con la presenza di pochi decimi di febbre e una respirazione leggermente difficoltosa».

«Lunedì mattina - continua Simone - la difficoltà nella respirazione è aumentata e così si è ricorsi al saturimetro per il controllo dell’ossigeno nel sangue, test che ha rilevato livelli bassi. A questo punto abbiamo deciso di portarlo all’ospedale Valduce dove, sottoposto al tampone, è risultato positivo al Covid-19. Gli è stata riscontrata una polmonite bilaterale, ma le sue condizioni per il momento sono stabili e non destano preoccupazioni. Speriamo che tutto vada per il meglio».

Moltissimi gli attestati di stima e di augurio di pronta guarigione rivolti al dottor Eugenio Aiani non appena in paese si è diffusa la notizia del suo ricovero.

Un augurio di pronta guarigione gli è stato rivolto anche dai coscritti: «ricordati che sei del ’55, sinonimo di forza» gli hanno scritto gli amici coetanei.

La malattia del vicesindaco, soprattutto il fatto che sia risultato positivo al Covid, non risulta abbia influito sull’attività del l’amministrazione comunale. Erano infatti diversi giorni che Aiani non andava in Comune.

Impegnato dal lavoro

«Al sabato ci trovavamo in municipio – afferma Mario Martinelli, attuale consigliere comunale ed ex assessore ai Lavori pubblici nell’amministrazione comunale guidata dallo stesso Aiani- ma era ormai da due fine settimana che lui non veniva perché era tutto preso nella cura dei suoi pazienti. Anch’io ho appreso la notizia del suo ricovero all’ospedale Valduce in terapia intensiva leggendo l’annuncio del figlio Simone».

Anche il sindaco, Giuseppe Prestinari ha confermato che Aiani, con delega al Bilancio, Cave, Politiche sociali e Sostegno alle famiglie, da ormai una decina di giorni non entrava in Comune perché il lavoro e i problemi legati alla pandemia lo coinvolgevano talmente tanto da non concedergli momenti di tregua da dedicare alla vita amministrativa.

Anche lo stesso sindaco Prestinari rivolge al suo vice un augurio di pronta guarigione. Un augurio affinché ritorni al più presto nel suo ambulatorio medico e riprenda a occuparsi per il Comune del bilancio e delle politiche sociali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA