Ripartono i Bindun  Con “Bella zio”  il libro di Bergomi
Andrea Vitali, Samuele Robbioni e lo “zio” Beppe Bergomi, campione del mondo nell’82

Ripartono i Bindun

Con “Bella zio”

il libro di Bergomi

Presentato il libro scritto da Andrea Vitali con protagonista l’ex capitano dell’Inter Beppe Bergomi

È stata un’apertura tutta speciale quella dell’anno sociale de “I Bindun”, il gruppo sportivo che opera a favore dei bisognosi.

È stato presentato il libro del vicepresidente dello stesso gruppo, Beppe Bergomi, scritto da Andrea Vitali su racconto dello stesso ex calciatore dell’Inter in collaborazione con lo psicologo sportivo, S amuele Robbioni. Lapresentazione è avvenuta nella chiesa Maria Regina degli Angeli, sul colle San Maffeo, al termine della messa presieduta dal parroco don Adolfo Bernasconi e concelebrata dal vice parroco di Cermenate, don Stefano Ferrari, sul piede di partenza per svolgere la propria missione pastorale nella parrocchia di Livigno. Una libro dal titolo “Bella zio”, scritto da Andrea Vitali, edito da Mondadori, con protagonista Beppe Bergomi, detto appunto “Lo zio”.

È stato presentato in chiesa ai soci de “I Bindun” e ai tifosi dell’Inter dai tre coproduttori Bergomi, Vitali e Robbiani. Il libro racconta lo storia dei primi anni dello “zio” quando viveva fra oratorio, scuola e campi da calcio fino alla conquista del titolo mondiale, a 18 anni, nello stadio Santiago Bernabèu di Madrid nella finale con la Germania disputata l’11 luglio 1982.

© RIPRODUZIONE RISERVATA