«Sono bestie», bufera sul vice sindaco   Ronago, polemica  dopo la lite fra migranti
Uggiate l’ingresso della casa dove risiedono i migranti

«Sono bestie», bufera sul vice sindaco

Ronago, polemica dopo la lite fra migranti

Un ospite è finito in ospedale. Ora fa discutere il commento su Facebook

Il vice sindaco di Ronago su Facebook definisce “bestie” i migranti ospiti a Uggiate e chiede che il paese venga “pulito”. Il suo omologo uggiatese ora lo invita a dimettersi.

Tutto nasce dalla lite per futili motivi (una questione di cibo) tra un giovane ghanese e un coetaneo liberiano rimasto ferito a un braccio in un’abitazione di via Roma dove la Cooperativa Intesa Sociale ospita migranti in attesa d’asilo.

Commentando l’accaduto il vice sindaco di Ronago, Davide Brienza sulle pagine fb della minoranza comunale Il gradino Liberi per Uggiate ha scritto che «Il tutto conferma la mia tesi che sono bestie». E poi ancora: «Basta, puliamo il paese». La parola bestie, come pure il verbo puliamo, sono riportate in maiuscolo, ben evidenziate, quindi.

La vicenda e, soprattutto, i commenti su Facebook, ha suscitato l’attenzione e le critiche di diversi amministratori locali.

«Sono parole gravi – dice il sindaco di Uggiate Trevano, Fortunato Turcato – ed è altrettanto grave il fatto che di fronte a tali esternazioni i partecipanti del gruppo non abbiano reagito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA