Spaccio di sostanze stupefacenti Operazione dei carabinieri a Turate

Spaccio di sostanze stupefacenti
Operazione dei carabinieri a Turate

Arrestati due uomini sui quali pendevano ordini di applicazione della custodia cautelare in carcere e un terzo è stato deferito in stato di libertà

I militari della Stazione Carabinieri di Mozzate, coadiuvati dai militari delle Stazioni Carabinieri di Cermenate, Fino Mornasco e dipendente Aliquota Radiomobile – Compagnia di Cantù -hanno dato esecuzione ai seguenti provvedimenti: ordine di applicazione della custodia cautelare in carcere, emesso dal Tribunale di Mantova - nei confronti un cittadino tunisino di 32 enne, residente in Vignola in provincia di Modena che deve scontare 2 anni tre mesi e tre giorni per reati connessi stupefacenti; ordine di applicazione della custodia cautelare in carcere, emesso dalla Corte d’Appello di Bologna - nei confronti di un cittadino tunisino, 22 enne, in Italia senza fissa dimora, per reati connessi a stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale;

È stato anche deferito in stato di libertà un cittadino Libico, 21 anni, in Italia senza fissa dimora, per i reati connessi alla violazione delle norme sull’immigrazione clandestina.

I provvedimenti adottati dalla Stazione Carabinieri di Mozzate giungono all’esito di un mirato controllo avvenuto nella mattinata del 6 ottobre a Turate, via Matteotti presso “Hotel dei Laghi”, dove i militari hanno fatto irruzione all’interno di una camera, sorprendendo uno dei tre, il quale, per pronta reazione degli operanti, veniva immobilizzato.

Nel parcheggio, in un veicolo in sosta, c’erano gli altri due soggetti in atteggiamento sospetto, che sono stati controllati.

Gli arrestati, concluse le formalità, sono stati portati alla Casa Circondariale di Como Bassone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA