Strada a luci rosse,   multe a chi si ferma  con le “lucciole”
I cartelli di divieto che compariranno sulla Provinciale

Strada a luci rosse,

multe a chi si ferma

con le “lucciole”

Castelnuovo Bozzente La Provinciale è a rischio incidenti per la presenza quotidiana delle prostitute

Vietato fermarsi con le prostitute sulle strade. La lotta alla prostituzione stradale nelle zone del Parco Pineta passa anche da un’ordinanza ad hoc, che istituisce il divieto di fermata o sosta con l’auto ai bordi delle strade del paese e, in particolare, lungo le aree maggiormente interessate dal fenomeno.

È stata firmata dal sindaco, Massimo Della Rosa, per impedire di contrattare prestazioni sessuali a pagamento e, di conseguenza, contrastare attivamente l’illecita attività di sfruttamento della prostituzione. L’ordinanza, a breve, sarà resa operativa mediante la posa nelle zone incriminate di segnaletica dedicata.

Sono già stati realizzati cartelli di divieto che ritraggono una ragazza e un’auto, per avvisare i clienti delle lucciole del rischio di incorrere in multe e rendere edotte dell’ordinanza tutte le forze dell’ordine operative sul territorio, tenute a farla rispettare. Previste sanzioni da un minimo di 25 euro a un massimo di 500, con pagamento in misura ridotta di 50 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA