Troppo stress: per una settimana alla Gabel niente mail aziendali
Fiera di Milano il Salone Internazionale del Mobile, lo stand Gabel (Foto by Pozzoni Carlo)

Troppo stress: per una settimana alla Gabel niente mail aziendali

L’iniziativa dell’azienda tessile di Rovellasca per creare una migliore atmosfera sul luogo di lavoro

Una settimana senza mail. E’ l’iniziativa lanciata da Gabel, azienda comasca di tessile per la casa, (di proprietà della famiglia Moltrasio, sede a Rovellasca) per creare maggiore soddisfazione sul luogo di lavoro.

Dall’analisi del clima aziendale, commissionata ad un esperto e che ha coinvolto impiegati ed operai con una serie di interviste e approfondimenti, è emerso infatti che tra gli aspetti più pesanti del lavoro per i dipendenti c’era proprio la gestione di un’enorme mole di mail interne.

Così, nei giorni scorsi, è arrivata a tutti gli impiegati proprio una mail, firmata dall’amministratore delegato, Emilio Colombo: «Nel corso delle precedenti settimane abbiamo raccolto e fatto nostro ciò che pensate sia giusto per quest’azienda ed insieme abbiamo iniziato un cammino differente. Tra le diverse iniziative che saranno intraprese, partiamo tutt’insieme con il seguente esperimento, che ci riporterà indietro nel tempo, a quando la gente si parlava di più, la collaborazione era immediatamente fattiva in vista di un obiettivo e un bene comune. Per questo motivo, dichiariamo la settimana dal 09/11/2015 al 13/11/2015 «mail free”: vi invitiamo cioè a non usare le mail per le comunicazioni interne (tra colleghi presso la medesima sede), a favore di un contatto più diretto e immediato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA