Turate, la contestazione al contrario  La squadra ai tifosi: «Siete troppo pochi»
Lo striscione con cui la squadra invita i tifosi a seguirla

Turate, la contestazione al contrario

La squadra ai tifosi: «Siete troppo pochi»

La formazione neopromossa in Prima Categoria ha esposto uno striscione

«La Salus non si sceglie, si ama! Turate ha bisogno di voi». Con questo appello la Salus Turate, formazione neopromossa in Prima categoria, chiama a raccolta il pubblico cittadino in vista della prossima impegnativa stagione, che segnerà il ritorno di una società storica nel calcio regionale.

Una società che, una dozzina di anni fa, era arrivata sino alla serie D: tre stagioni consecutive nel massimo campionato dilettantistico, dal 2006 al 2009, con il picco massimo del terzo posto nella stagione 2007/08 (quella che vide il Como dominare il campionato), quando raggiunse addirittura i playoff.

Poi la fusione con la Caronnese (era l’estate 2009) e la nascita dell’Insubria Caronnese, che giocò un’altra stagione in serie D. Nel 2010 a Turate è nato un nuovo progetto che mirava a riportare il calcio ad alti livelli nel Comune: nove anni tra Terza e Seconda categoria, e quest’anno la promozione in Prima.

La formazione allenata da Danilo Spada ha infatti sbaragliato la concorrenza nel girone G di Seconda categoria, trascinata dalle reti di Mirko Drago, autore della cifra record di 38 gol stagionali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA