Turate, nuovo senso unico in centro  «Vogliamo proteggere i pedoni»

Turate, nuovo senso unico in centro

«Vogliamo proteggere i pedoni»

L’assessore Iula replica alle critiche sulle novità in via Garibaldi e Vittorio Emanuele. Ma la Lega non ci sta e contrattacca: «Uno stravolgimento inutile, si sprecano 145mila euro»

È stato illustrato l’altra sera alla cittadinanza il progetto per la riorganizzazione della viabilità che prevede un nuovo senso unico dal centro alla stazione Fnm. Il budget è di 145 mila euro e l’amministrazione civica si prepara ora a passare alla fase operativa: nei giorni scorsi è stata pubblicata la manifestazione d’interesse che si chiuderà ai primi di maggio, sarà poi indetta la gara d’appalto.

Salvo imprevisti, l’assegnazione dei lavori (da attuare nel giro di 90 giorni, lavorando anche in agosto) alla ditta vincitrice dovrebbe avvenire entro la seconda metà del prossimo mese giugno.

In paese circola però già l’idea di promuovere una raccolta firme per chiedere alla maggioranza di ripensare il progetto. «Sarebbe soltanto l’ennesima messa in scena per cercare di recuperare qualche voto – lamenta l’assessore Ivan Iula - il progetto generale è stato presentato il 28 giugno del 2017, ci sono poi stati 72 giorni per poter avanzare delle osservazioni e tante altre occasioni per farsi avanti. Ritengo sia poi scorretto argomentare la contrarietà al senso unico sostenendo che si deve aspettare la chiusura del passaggio a livello: la volontà di mettere in sicurezza il pedone non c’entra nulla con i flussi di percorrenza».

Non ci sta invece la Lega Nord: «È illogico e uno spreco di denaro pubblico, perché stravolgerà la vita dei cittadini – fa sapere il segretario del Carroccio Maurizio Oleari – non è un atto di coraggio ma di forza, compiuto con un atteggiamento arrogante da parte di chi vuole dimostrare qualcosa a tutti i costi visto l’immobilismo di questi tre anni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA