Un appello a padre Georg per i disabili  «Gli ho chiesto un incontro con il Papa»
Enrico Fagetti consegna la lettera a padre Georg

Un appello a padre Georg per i disabili

«Gli ho chiesto un incontro con il Papa»

Olgiate Comasco, Enrico Fagetti gli ha consegnato una accorata lettera a Guanzate. Il parroco, don Mauro Colombo, mi ha messo in contatto con monsignor Ganswein

Chiede aiuto a Papa Francesco per i bambini autistici. Enrico Fagetti, presidente della Fondazione Paolo Fagetti Onlus - cui si deve la realizzazione della casa di Paolo e Piera che accoglie bambini autistici e con gravi disabilità - ha chiesto udienza al Pontefice. L’ha fatto attraverso un illustre intermediario, monsignor Georg Ganswein, collaboratore di Papa Francesco come prefetto della Casa Pontificia e segretario particolare del Papa emerito Benedetto XVI. L’occasione è stata la visita di padre Georg a Guanzate nella ricorrenza della festa del santuario intitolato alla Beata Vergine di San Lorenzo.

L’incontro

«Mi ha messo in contatto con lui il parroco di Guanzate, don Mauro Colombo – racconta Fagetti - invitandomi a partecipare alla messa celebrata domenica al santuario mariano».

Un incontro breve, quanto cordiale. «Quando l’ho avvicinato, era già stato informato dal parroco di chi fossi e della realtà della nostra casa – prosegue Fagetti – Gli ho consegnato una lettera, indirizzata a lui, in cui gli ho chiesto la possibilità d’incontrare Papa Francesco non certo per me, ma per i bambini».

Un’udienza in cui Fagetti spera di poter parlare con il pontefice a tutto campo di volontariato e, in particolare, dei bambini autistici il cui diritto alla salute e all’inserimento nella vita sociale non sono garantiti.

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di MARTEDÌ 15 settembre 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA