Vandalismi e sporcizia a Olgiate  «I ragazzi non sono come Greta»
le piante sradicate in via San Gerardo (Foto by Manuela Clerici)

Vandalismi e sporcizia a Olgiate

«I ragazzi non sono come Greta»

L’ex vicesindaco Crimeni cita la ragazzina ambientalista dopo gli imbrattamenti: «Giovani scatenati soprattutto nel weekend: rifiuti nelle fioriere e piante strappate»

Olgiate non è una città a misura di Greta Thunberg. La giovane attivista svedese sta scuotendo la sensibilità ambientale dei teenager di tutto il mondo, ma ha ancora pochi “emuli” in città, a giudicare dai segni di degrado e inciviltà di ampie zone – anche centrali – di Olgiate.

Accostamento scomodato da Roberto Crimeni - vicesindaco all’epoca della giunta del compianto sindaco Roberto Bovi e anima del Circolo culturale “Dialogo” – per denunciare lo stato indecoroso di via San Gerardo dopo un qualsiasi fine settimana.

L’ha documentato, con tanto di fotografie, domenica mattina. «Percorrendo a piedi il tratto dal semaforo fino alla scuola elementare, in circa 150 metri ci si imbatte in piantine strappate da tre fioriere e le stesse usate come cestini porta rifiuti, dissuasori anti-sosta divelti e deiezioni di cani non rimosse da proprietari incivili» dichiara Crimeni.

«È il risultato di un fine settimana (spesso ripetitivo tutto l’anno) e non si possono documentare gli schiamazzi notturni di ragazzi e a volte anche ragazze minorenni: come fanno i genitori a lasciare in giro giovani fino alle 3 di notte?».

Crimeni non manca però di tirare le orecchie anche agli adulti: «I cani che lasciano regalini sui gradini della scuola penso comunque non siano portati a spasso da ragazzini».

Il sindaco Simone Moretti promette più controlli delle pattuglie a piedi dei vigili e sollecita multe a chi sporca, oltre a invitare i residenti a segnalare gli schiamazzi al numero unico di emergenza 112.


© RIPRODUZIONE RISERVATA