Voli vietati per le lanterne cinesi  C’è la siccità, si rischiano incendi
Una lanterna cinese, sempre più di moda

Voli vietati per le lanterne cinesi

C’è la siccità, si rischiano incendi

A Guanzate per il Capodanno non possono essere usate

Sempre più comuni vietano i botti di Capodanno, le ordinanze si moltiplicano e si allargano: a Guanzate sono off limits anche le lanterne cinesi. Mentre il sindaco di Cassina Rizzardi Paolo De Cecchiha vietato anche i petardi più piccoli, il sindaco di Guanzate Flora Carnio ha firmato un’ordinanza che proibisce anche l’accensione di «innalzare aerostati con fiamme», come le note mini mongolfiere che si usano quando c’è da festeggiare.

Il provvedimento fa riferimento a una nota del ministero dell’Interno dell’anno scorso in cui venivano definite «pericolose», è contenuto nel documento ad hoc per vietare sul l’accensione di fuochi d’artificio a Guanzate, è distinto dall’ordinanza anti-inquinamento che prevede la riduzione della temperatura interna agli edifici.

A differenza di quanto stabilito da altre amministrazioni, a Guanzate la scelta di interdire l’accensione praticamente di qualunque cosa non è stata collegata all’inquinamento atmosferico, il tema “caldo” di questo fine anno. Piuttosto, il divieto è motivato da ragioni di sicurezza a tutela dell’incolumità e della quiete pubblica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA