Addio Mario, il carabiniere  che proteggeva i magistrati
Mario Soru aveva 52 anni e abitava a Ponte Lambro con la moglie, originaria di Alserio

Addio Mario, il carabiniere

che proteggeva i magistrati

Ponte Lambro: originario di Nuoro, abitava nell’Erbese con moglie e figlio

Era stato anche in servizio nella caserma di Asso, da anni lavorava a Milano

«Da oggi, l’Arma avrà un carabiniere in meno sulla strada, ma un esempio in più da seguire: l’appuntato scelto Mario Soru , spentosi a causa del coronavirus. Mario aveva il delicato compito di proteggere i magistrati. Alla moglie e al figlio l’abbraccio compatto di tutti i carabinieri».

L’annuncio è arrivato nel tardo pomeriggio di ieri attraverso i canali social nazionali dell’Arma dei carabinieri. Soru, 52 anni, svolgeva la sua attività a Milano ma abitava a Ponte Lambro insieme alla moglie Elisabetta Tagliabue , originaria di Alserio, e al figlio Francesco di 18 anni.

Le complicazioni

Colpito dal Covid-19, è morto ieri per le complicanze di una brutta polmonite all’ospedale Valduce di Como dove era ricoverato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA