Coronavirus: i dati più belli   Guariti anche 12 novantenni

Coronavirus: i dati più belli

Guariti anche 12 novantenni

Sono 15 su cento i comaschi ufficialmente diventati negativi dopo il doppio tampone di controllo. Sopra gli ottant’anni, su mille contagiati soltanto il 6% ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Sei i neonati positivi

Il numero dei guariti supera quello dei decessi, ma ancora troppi comaschi o non sono riusciti a uscire dal tunnel del virus, oppure non hanno ancora potuto ricevere il tampone di controllo per verificare lo stato di salute. L’analisi dei dati ufficiali dell’Ats sull’andamento del Covid, a più di due mesi dal primo caso comasco, segnano ancora numeri di guarigione decisamente bassi rispetto al numero delle persone rimaste infettate. E il sospetto è che molti di quelli che sono risultati positivi al tampone, poi non abbiano ricevuto l’esame di controllo. Un sospetto che suona quasi come una certezza se si guarda, ad esempio, alle fascia d’età più giovani dove la percentuale dei guariti è particolarmente bassa: sotto il 30% tra gli zero e i 29 anni. Stando ai dati ufficiali, ad esempio, su 6 bambini sotto l’anno di età solo 2 sarebbero guariti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA