Dal Lago a Cantù, ancora vittime  Coronavirus, 14 morti e 70 positivi in più
Un’ambulanza della Croce rossa in servizio in centro città

Dal Lago a Cantù, ancora vittime

Coronavirus, 14 morti e 70 positivi in più

Vittime anche a Como, nell’Erbese, nella Bassa - Mentre a livello regionale il contagio rallenta ancora. Cala la pressione sui reparti di pronto soccorso degli ospedali

Como

Rallenta la crescita dei contagiati da Coronavirus in Lombardia così come quella dei deceduti. Il numero dei positivi sale a 32.346, ovvero 1.643 più di del giorno precedente, quando i nuovi casi erano stati 1942. Il numero dei decessi giornalieri scende sotto quota 300 seppur di poco (296) per un totale di 4.178 morti. È salito a 10.026 quello delle persone non in terapia intensiva (315 in più da martedì) mentre in terapia intensiva sono ricoverati 1.236 pazienti, 42 dal giorno precedente. Lo ha spiegato ieri l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera nella consueta diretta Facebook del pomeriggio, che serve a fare il punto della situazione negli ospedali lombardi e nelle zone a contagio maggiore. La buona notizia è, come detto, quella di un rallentamento generale, ma le vittime sono ancora tante, 95 nel territorio della nostra provincia che fa anche registrare un consistente aumento dei tamponi positivi, 706 in tutto, contro i 636 del giorno precedente (non è un dato confortante, specie se paragonato a quello della provincia di Varese ferma a 468 tamponi positivi, con una crescita di una quindicina di casi al giorno).

© RIPRODUZIONE RISERVATA