In giro senza meta,prime denunce  Ztl,spente le telecamere: ok alle auto
Controlli dell’Esercito in città murata. Da ieri il Comune ha deciso di spegnere tutte le telecamere a presidio degli accessi: in Ztl si può entrare

In giro senza meta,prime denunce

Ztl,spente le telecamere: ok alle auto

Via libera alla circolazione delle auto in città murata per agevolare i servizi a favore dei residenti anziani. Intantop erò cresce li numero delle denunce da parte delle forze dell’ordine: c’era addirittura chi voleva andare a giocare al casinò di lugano

Si moltiplica il numero delle sanzioni comminate per violazioni del decreto varato dal governo in materia di contenimento dell’epidemia da Covid-19. Denunce alla mano, sembrerebbe esserci ancora un bel po’ di gente a spasso senza un particolare motivo.

Fino a ieri a mezzogiorno i carabinieri avevano compilato 13 denunce, in molti casi a carico di minorenni. Due a Olgiate Comasco (una riguardava una discinta signorina al lavoro sulla strada), tre a Como, quindi una a Limido, a Castelnuovo Bozzente, a Cernobbio, a Uggiate Trevano, a Solbiate (in questo caso due, enrtambi minori), e a Erba, dove i carabinieri hanno fermato un ciclista a spasso per una “sgambata” ma proveniente da Cinisello, e va bene le passeggiate, ma così lontano da casa non si può andare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA