«Io, calzolaio a 80 anni  Regalo la mia attività»
Angelo Iannella continua ad aggiustare le scarpe nel suo negozio di Albate

«Io, calzolaio a 80 anni

Regalo la mia attività»

Angelo Iannella di Casnate vorrebbe andare in pensione, ma non trova nessuno a cui cedere l’attività

«Sono disposto a regalare la mia attività, purché subentri qualcuno di serio e competente».

Angelo Iannella ha 80 anni e aggiusta scarpe da quando ne aveva 13. Vorrebbe andare in pensione, o per lo meno alleggerire il carico di lavoro per concedersi un po’ di riposo, ma non senza lasciare un erede. Eppure sembra che nessuno voglia rilevare la sua attività. Già 24 ragazzi hanno provato ad affiancare Iannella nel suo lavoro, ma la persona giusta non è ancora stata trovata. Forse perché il calzolaio è un poco esigente, forse perché si tratta di un lavoro a cui i giovani d’oggi non sono certo abituati.

E lui, allora, resiste e ogni mattina si alza di buon’ora nella sua casa di Casnate con Bernate per andare ad aprire la sua bottega ad Albate e continuare ad offrire quel servizio a cui tantissimi clienti sono abituati. «Ho cercato qualcuno che volesse subentrare, ma nessuno si è fatto avanti. Sarei perfino disposto a regalare la mia attività pure di sapere che la mia bottega andrà avanti, ma solo a qualcuno di cui mi posso fidare».

«Sono disposto a regalare la mia attività, purché subentri qualcuno di serio e competente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA