Mozzate, la confessione dell’omicida  «Mi ha preso a pugni e l’ho accoltellato»
L’auto con le gomme tagliate di Briancesco e le tracce a terra dell’accoltellamento di Borsani (Foto by foto saibene)

Mozzate, la confessione dell’omicida

«Mi ha preso a pugni e l’ho accoltellato»

Flavio Briancesco al pm: «Abbiamo litigato. Non immaginavo di averlo ucciso». E ha fatto ritrovare l’arma utilizzata. Borsani colpito al cuore

In una saletta della caserma carabinieri di Mozzate, Flavio Briancesco siede a testa bassa di fronte a una scrivania. Si agita il giusto, e non solo perché la sedia in plastica alla lunga non è così comoda. Prima che la sua fidanzata lo consegnasse ai militari, ha fatto in tempo a togliere la maglia sporca di sangue e a indossarne una azzurra pulita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA