Como, pronto   un dossier sugli arbitri
Uno degli episodi contestati dal Como, l’espulsione di Miracoli a Renate

Como, pronto

un dossier sugli arbitri

Dopo lo sfogo e le accuse del portiere Facchin nessun provvedimento del giudice sportivo per il giocatore. Ma sta preparando una relazione sui casi della stagione: non è piaciuto il fatto di avere per otto volte un esordiente

Il Como tace, ma agisce, o comunque pensa di farlo. Starebbe pensando di portare all’attenzione della Lega alcune considerazioni su un trattamento arbitrale che, dall’inizio dell’anno sino all’episodio dell’altra sera con la Juventus Under 23,viene ritenuto penalizzante.

Intanto, comunque, non arrivano commenti e reazioni ufficiali da parte della società alle dichiarazioni di Davide Facchin. Il portiere a fine partita ha voluto denunciare pubblicamente il comportamento dell’arbitro nei suoi confronti, nella circostanza che poi ha portato al pareggio della Juventus su un corner che a detta del Como non andava assegnato per un fallo su Facchin. «A fine gara ho chiesto all’arbitro perchè non ha fischiato, lui mi ha risposto di non averlo fatto per il mio atteggiamento - il portiere poco prima era stato ammonito mentre cercava di perdere tempo per difendere il risultato, ndr -, io stavo semplicemente facendo il mio mestiere senza voler prendere in giro nessuno, questo invece è un fatto gravissimo. L’addetto della procura federale ha sentito questa risposta, ma loro sentono solo quello che vogliono...».


© RIPRODUZIONE RISERVATA