Servizio sicurezza, buttafuori in nero. Il lido di Bellagio rischiava la chiusura, ma la security paga la sanzione

I controlli I carabinieri hanno sospeso l’attività della società incaricata della sicurezza. Contestazioni anche sul trasporto con battelli che fa la spola da Griante, sull’altra sponda

Servizio sicurezza, buttafuori in nero. Il lido di Bellagio rischiava la chiusura, ma la security paga la sanzione
Il Lido di Bellagio. Sospesa l’attività della società che si occupa del servizio di sicurezza
(Foto di archivio)

La società che gestisce il servizio di security per il Lido di Bellagio ha regolarizzato nel pomeriggio di oggi la posizione dei due dipendenti in nero (almeno secondo i carabinieri dell’Ispettorato del lavoro di Como) che avrebbero rischiato di tener chiuso il locale per tutto il fine settimana. La regolarizzazione ha invece consentito di ritirare il provvedimento di sospensione dell’attività per la Safe Partner srl, notificato giovedì in conseguenza dell’esito dei controlli che sabato notte hanno visto impegnati i carabinieri della compagnia di Como, quella della compagnia di Bellagio, i colleghi nel Nucleo ispettorato del lavoro, nonché i militari della Guardia di finanza di Erba e di Menaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}