Martedì 14 Dicembre 2010

Hunziker: «Grazie a mia figlia
sono uscita dall'incubo»

ROMA «Sono passati un po' di anni. All`inizio, ho avuto attacchi di panico pesanti perché il risveglio è difficile. L`unica cosa che può aiutare è la prevenzione. Chi casca in queste situazioni è come un tossicodipendente, debole a livello emotivo e psicologico. Il momento più vulnerabile è quando ti senti solo o hai perso una persona cara come mio padre nel mio caso». Così Michelle Hunziker parla di come si sia lasciata alle spalle il complicato rapporto con la pranoterapeuta Berghella, la cosiddetta "maga", da cui aveva sviluppato una sorta di dipendenza dopo la scomparsa del padre.
Si confessa in un'intervista di Simona Ventura, online sulla web tv della conduttrice dalle 13.30. Continua Michelle Hunziker: «Ad uscire da questa situazione mi ha aiutata l`amore per mia figlia Aurora, che non ho mai coinvolto assolutamente, e un sogno speciale in cui mio padre mi è apparso e mi ha esortata a svegliarmi». La showgirl in passato ha parlato con difficoltà dell'esperienza, ma ora la commenta a cuore aperto «non mi do delle colpe. So benissimo che ero una preda facile. Oggi sono una donna serena. Non è stato semplice uscirne però ce l`ho fatta e sono molto orgogliosa». Non mancano le confessioni sul rapporto con l'ex marito Eros Ramazzotti, padre della figlia Aurora: «Eros? Il sentimento c`è ancora».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags